Record di scambi su Etfplus

Record di scambi su Etfplus

Anche la prima parte del 2018 ha visto Borsa Italiana confermarsi leader in Europa per numero di contratti scambiati sui sistemi telematici di Etfplus, segnando tre nuovi record storici: massimo di sempre del turnover scambiato per trimestre, per un controvalore di 31,22 miliardi di euro, top di scambi per singola seduta, stabilito il 6 febbraio con 53.649 contratti per 1,58 miliardi e record storico di controvalore scambiato con funzionalità Rfq a marzo, con 727,7 milioni. Nei primi tre mesi dell’anno sul segmento di Borsa Italiana dedicato agli exchange traded product e ai fondi aperti sono stati quotati 66 nuovi strumenti, di cui 63 Etf e tre fondi aperti. In totale a fine marzo gli strumenti disponibili sul mercato Etfplus hanno raggiunto quota 1.250, di cui 813 Etf, 206 Etc, 109 Etn e 122 fondi aperti con 18 emittenti di Etp e 31 di fondi aperti. 

etf

Dopo i flussi record registrati a febbraio, la raccolta complessiva su Etfplus nel terzo mese dell’anno è stata di 647,32 milioni, trainata soprattutto dagli Etf che hanno ricevuto 646,22 milioni, mentre gli Etc/Etn hanno chiuso il mese con una raccolta quasi invariata, +1,1 milioni. Ancora una volta l’obbligazionario è stato l’asset class privilegiata dagli investitori, con net inflow per 365,17 milioni, seguita dall’azionario dei paesi sviluppati che hanno attirato 257,08 milioni, e dall’azionario emergente che ha registrato flussi netti per 108,89 milioni.  Nel primo trimestre del 2018 la raccolta complessiva dei prodotti exchange traded sul segmento Etfplus si è attestata a 2.671,13 milioni, dei quali oltre la metà (1.418,42 milioni) si è riversata nel comparto obbligazionario, seguito dall’azionario dei paesi sviluppati (617,74 milioni) e dagli Etf di stile (463,43 milioni). Di converso da inizio anno resta negativo il bilancio degli Etc/Etn, che hanno registrato deflussi complessivi per 241,65 milioni. 

LUCI E OMBRE A MARZO 

A fine marzo gli asset under management degli strumenti quotati su Etfplus si sono attestati a 66,44 miliardi (60,24 per gli Etf, 5,91 per gli Etc/Etn e 293,32 milioni per i fondi aperti quotati), con una crescita dell’11,64% rispetto allo stesso periodo del 2017. Per quanto riguarda gli scambi, a marzo i numeri sono risultati in calo rispetto al mese precedente, sia per i contratti medi giornalieri (20.644 contro 21.833 a gennaio), sia per il controvalore medio degli scambi (502,1 milioni contro i 543,6 del mese precedente).Gli Etf più scambiati per contratti a marzo sono stati di nuovo tre prodotti sul Ftse Mib targati Lyxor: il Lyxor Ftse Mib Dai 2x Xbr Ucits Etf Acc, che replica a leva doppia short l’andamento dell’indice, con 11.212 contratti, il Lyxor Ftse Mib Dai 2x Lev Ucits Etf Dist, a leva doppia long, con 10.231 contratti, e il Lyxor Ftse Mib Ucits Etf Dist, che replica l’indice borsistico italiano senza leva, con 10.004 contratti.

etf_AUM

etf_2