Etfplus, la raccolta torna positiva

Etfplus, la raccolta torna  positiva

107etfin collaborazione con Borsa Italiana

Non si ferma la crescita del mercato Etfplus, che continua a ricoprire un ruolo di primaria importanza in Europa. Alla fine di luglio gli asset under management degli strumenti quotati sulla piattaforma di Borsa Italiana dedicata agli exchange traded product e ai fondi aperti hanno segnato un nuovo record storico, raggiungendo 68,28 miliardi di euro, con un aumento del 7,66% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Con la quotazione di 10 nuovi Etf (uno di Lyxor, due di Invesco, tre di Ubs Etf e quattro di WisdomTree), a fine luglio il numero di prodotti di questa categoria su Etfplus è salito a 847, che sommati agli altri strumenti presenti sulla piattaforma (206 Etc, 109 Etn e 119 fondi aperti quotati) portano a 1.281 il totale degli strumenti disponibili.

La quantità di emittenti è rimasta stabile, con 19 provider di exchange traded product e 29 asset manager di fondi aperti quotati.

Obbligazionario su tutti

Dopo tre mesi consecutivi con il segno meno, a luglio la raccolta complessiva dei prodotti exchange traded è tornata positiva, con afflussi complessivi per 1.339,46 milioni di euro. Il contributo determinante a questo risultato molto positivo è venuto ancora una volta dall’obbligazionario, che nel mese ha visto investimenti netti per 1.043,39 milioni, seguito, anche se a notevole distanza, dal comparto azionario dei paesi sviluppati, che ha raccolto 440,5 milioni. Di converso i maggiori deflussi si sono registrati negli Etf di stile (-82,9 milioni di euro), seguiti dall’azionario emergente (-77,02 milioni), e dagli Etc/Etn (-75,51 milioni).

Si conferma positivo il bilancio da inizio 2018. Nei primi sette mesi dell’anno la raccolta complessiva degli exchange traded product quotati su Etfplus si è attestata a 2.734,67 milioni di euro, con il comparto obbligazionario che si conferma il vero grande driver dei flussi: da gennaio a luglio negli strumenti sul reddito fisso si sono riversati 3.152,21 milioni. Al secondo posto per raccolta, ma lontanissimi, si posizionano gli Etf di stile, che da inizio anno hanno visto afflussi netti per 156,20 milioni. 

Il bilancio della raccolta è invece negativo per gli Etc/Etn, che hanno registrato deflussi per 382,07 milioni, per l’azionario emergente, che ha visto fuoriuscite per 272,23 milioni, e per l’azionario dei paesi sviluppati, che ha visto il segno meno, seppure di poco, con 24,08 milioni di euro di disinvestimenti netti.

107etf2

In calo gli scambi

Per quanto riguarda gli scambi, per la secondo volta consecutiva i numeri sono in calo rispetto al mese precedente, sia per i contratti medi giornalieri (15.309 contro i 18.954 di giugno), sia per il controvalore medio (309,5 milioni di euro contro i 447,4 del mese precedente).

107etf3